Cerca in Tutto Donna

venerdì 28 febbraio 2014

Mind the gap - Donne e lavoro oggi - 7 marzo, Auditorium ManpowerGroup

In occasione della prossima uscita di LinC, il trimestrale di ManpowerGroup di cultura ed economia del lavoro, in edicola l’8 marzo con Io Donna e Corriere della sera, e del lancio della nuova App e del nuovo sito www.lincmagazine.it, vi comunico che venerdì 7 marzo nell’Auditorium ManpowerGroup di via Rossini 6/8 a Milano, e in streaming, si svolgerà l’evento “Mind the gap. Donne e lavoro oggi, discutiamone insieme”.

 

Saranno nostre/i ospiti, come anticipazione sulla loro presenza su LinC, la deputata Alessia Mosca e la Vice President e HR Director di Sky Francesca Manili Pessina, insieme a Stefano Scabbio, Presidente e AD di ManpowerGroup Italia e Iberia e Serena Scarpello, Direttore di LinC. Conduce l’incontro la giornalista Cinzia Sasso. 

 

 

07MAR2014 ore 11:00

Auditorium ManpowerGroup
Via Rossini 6/8 - MILANO

PARTECIPA
E' richiesta la registrazione*

DONNE E LAVORO OGGI,
DISCUTIAMONE INSIEME.

Parteciperanno alla discussione:

 

ALESSIA MOSCA @alessiamosca
Capogruppo Pd Commissione Politiche
dell’Unione Europea

FRANCESCA MANILI PESSINA
Executive Vice President Human Resources,
Organization & Facility Management di Sky Italia

SERENA SCARPELLO @ScarpelloSerena
Direttore LinC

STEFANO SCABBIO @StefanoScabbio
Presidente e AD di ManpowerGroup Italia e Iberia

MODERA
CINZIA SASSO @cinziasas
Giornalista “La Repubblica”

SEGUI LA DIRETTA

L'evidenza è chiara come è chiaro il messaggio: "quando le donne fanno meglio, le economie fanno meglio". Se a dirlo è Christine Lagarde, la numero uno del Fondo Monetario Internazionale, qualcosa di vero ci deve essere. In Italia tra quote rose, prove di smartworking e commissioni ad hoc qualcosa si sta muovendo.
Ma basterà ad assicurare una vita migliore alle donne?

ManpowerGroup ha scelto l'8 marzo 2014 per il lancio del nuovo LinC, il trimestrale di cultura ed economia del lavoro, in edicola con Io Donna e Il Corriere della Sera, per evidenziare il proprio interesse sul tema del lavoro, un tema oggi più che mai caro alle donne.

*Le iscrizioni verranno accettate fino ad esaurimento posti

FacebookTwitter

 

 

 




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


DOMANI e Domenica a Romaest Spiderman, Robocop e altri Supereroi si sfidano al Cosplay contest di Carnevale


Su le maschere! A Carnevale Spiderman, Robocop, Iron Man, The Avengers e tanti altri Supereroi si sfidano a Romaest con il Cosplay contest

Sabato 1 e Domenica 2 Marzo animazioni itineranti, sfilate, baby dance e laboratori per apprendisti cavalieri
Tutti gli eventi sono gratuiti


Su le maschere! Quest'anno il vero Carnevale è a Romaest. Sabato 1 e Domenica 2 Marzo, al 2° piano del Centro Commerciale Romaest, Via Collatina, 858, spazio al divertimento per i bambini: Il 1 Marzo, dalle 11.00 fino alle 19:00  Carnival e Cartoon - animazioni itineranti: Shaun the Sheep, mentre dalle 15:00 alle 19:00 si balla con il baby dance. Inoltre sarà possibile incontrare Romeo, la mascotte di Romaest.

Il 2 Marzo dalle 11:00 alle 19:00 appuntamento con lo spettacolo itinerante Mike il Cavaliere, dalle 15:00 alle 19:00, laboratorio per la costruzione di scudi e spade.

Alle 17:30 grande raduno in maschera e Cosplay contest per grandi e piccini: Spiderman, Robocop, Iron Man, The Avengers, e tanti altri supereroi si sfideranno a colpi di performance, spettacoli e sfilate alla presenza di una giuria tecnica che, al termine della gara, assegnerà i premi per il miglior costume maschile e femminile, il miglior gruppo e la migliore interpretazione. La gara sarà presentata da Claudio Knight e Luca Panzieri, due professionisti delle manifestazioni Cosplay. Durante il
contest gli ospiti di Romaest assisteranno a spettacoli ed esibizioni con l'intermezzo musicale a cura dell'inventore della Zumbera, Dj Samuel Kimko. Lambusta inale danzante con lo speciale Dj set live from Madras. Tutti gli eventi sono ad ingresso libero.

Romaest:
GRA uscita 14 - 15 - Autostrada A24 uscita Ponte di Nona - Roma Lunghezza
www.romaest.cc

giovedì 27 febbraio 2014

Festa della mamma: accessori da Favola per la mamma

ACCESSORI DA FAVOLA PER LA MAMMA

In occasione della festa della mamma, Hans&Greta affianca agli esclusivi orologi a cucù da favola una collezione di eleganti accessori per la cucina.

Milano, marzo 2014 - Da oggi gli amanti dell’orologio a cucù possono arricchire la tavola con uno scicchissimo cesto portapane rivestito e ricamato a tema e dare un tocco di eleganza alle proprie prodezze da chef con presine, strofinacci e sacchetti in lino con chiusura a coulisse, anch’essi ricamati a tema.

Gli Accessori da Favola di Hans&Greta sono un regalo ideale per festeggiare la mamma o semplicemente per concedersi un accessibile lusso quotidiano. La collezione Accessori da Favola di Hans&Greta è realizzata in collaborazione con l’azienda artigiana Punti e Fantasia, nota per i suoi bellissimi tessuti e ricami. Ogni pezzo è realizzato con grande attenzione al singolo dettaglio.

Sia il tema classicamente fiabesco di Bambi sia il tema del Cucù sono interpretati in chiave moderna grazie alla sofisticata combinazione di forme semplici, colori pieni e tessuti naturali.

Come tutti i prodotti di Punti e Fantasia gli Accessori da Favola di Hans&Greta sono personalizzabili con iniziali o un nome.

 

Prodotti:

   Cesto portariviste in vimini con manico rivestito in lino ricamato e lavabile 25 x 30 x 50 cm | € 115,00

   Cesto portapane in vimini con manici rivestito in lino ricamato e lavabile 28 x 23 x 12 cm | € 75,00

   Cesto portapane in vimini con manici rivestito in lino ricamato e lavabile 22 x 11 x 16 cm | € 65,00

   Presina in lino con asola 15 x 15 cm | € 15,00

   Strofinaccio in lino con asola 50 x 60 cm | € 19,00

   Sacchetto a coulisse in lino con ricamo a tema 30 x 40 cm | € 39,00

 

Disponibile presso:

   Hans&Greta eShop - www.hansandgreta.com/online-shop/fairytaleaccessories.html

   Etsy - www.etsy.com/it/shop/HansandGreta

 



Strategie per vincere alle slot online

Esiste una regola “aurea” per vincere sempre alle slot machines? Ovviamente no, altrimenti ognuno sarebbe in grado di sbancare a questo gioco, e soprattutto, se così fosse, le slot non avrebbero nemmeno più quel fascino che ad esempio oggi le porta ad essere la più acceduta attrazione dei casinò online italiani.

Giocareslot.it è il sito italiano sul quale potete restare sempre aggiornati sulle ultime novità sulle slot migliori del momento.

Detto questo è tuttavia possibile definire una serie di linee guida, che se non possono garantirci vittorie sicure, sono almeno in grado di aumentare le nostre chance di vincere qualcosa.

Linee guida che si assestano su due binari principali che sono il calcolo delle probabilità e la scelta delle slot machine migliori.

Il primo, il calcolo delle probabilità, è come noto dominato dalle regole matematiche definiscono le probabilità con cui determinati eventi possono concretizzarsi o no. Nel caso delle slot gli eventi di interessi sono la creazione di righe, preferibilmente quella centrale, in cui sia presente un solo tipo di seme.

È dimostrato che la possibilità di vittoria, a parità di budget speso e di vincite eventualmente accumulate, aumenta con l’aumentare delle giocate. In pratica più si gioca maggiori sono le possibilità di vittoria; una vittoria che sarà peraltro in grado di ripagarci del budget speso per le giocate sin lì effettuate.

Ed a questa considerazione si lega il secondo fattore più importante da considerare, ovvero la scelta delle slot machine migliori.

In giro ne esistono di ogni tipo; ce ne sono alcune anche molto economiche, che magari prevedono un gettone di ingresso dell’ordine di pochi centesimi di euro, ma detto francamente con queste slot avrete scarsissime probabilità di vittoria ed inoltre anche i jackpot sono molto risicati.


Se dunque l’obiettivo è quello di vincere, il consiglio è quello di puntare sulle slot che offrono o le vincite più alte, oppure un maggior numero di combinazioni vincenti. In questo secondo caso l’ammontare medio dei jackpot sarà più basso ma questo aspetto verrà compensato dalla maggior probabilità di vittoria in una singola partita.

Donne Resistenti come le mimose


Sabato 26 aprile 2014
Ketty Carraffa presenta il suo libro Come le mimose
alla Francesca Resort di Bonassola (SP)
 

 
Incontro con l’autrice Ketty Carraffa a La Francesca Resort
di Bonassola (SP). Sabato 26 aprile 2014 alle 18
 
Nel weekend del 25 aprile appuntamento con un libro speciale a La Francesca Resort di Bonassola (SP). L’autrice Ketty Carraffa presenta sabato 26 aprile 2014 alle 18 il suo Come le mimose. Come spiega già il sottotitolo il libro racconta 8 coinvolgenti storie, la R-Esistenza delle Donne, 365 giorni all’anno. La scrittrice, sindacalista CGIL e opinionista-blogger milanese, ha raccolto le testimonianze di sette “mimose” in diverse città d’Italia. Ne sono usciti racconti che spaziano dal lavoro alla vita privata, tra difficoltà, forza e voglia di ricominciare, sempre. Di donne forti, note e meno note che hanno affrontato e affrontano ogni giorno il loro quotidiano con la consapevolezza e la determinazione del loro genere. Tra autodeterminazione e bellezza, coraggio e lacrime, circondandosi d’amore e attingendo alla forza inesauribile che fa parte da sempre dell’essere femminile. L’ottava storia tocca l’attualissimo tema della violenza, raccontando la presenza, attraverso l’assenza, di tutte le donne che non hanno potuto parlare di sé perché la loro voce è stata spenta dalla barbarie della prevaricazione. La Francesca Resort è il luogo ideale per la presentazione del volume, perché che è stato creato più di 50 anni fa da una grande donna, Gloria Bortolotti De Poli, anche lei "resistente" giovanissima, e da sempre riserva una grande attenzione al turismo declinato al femminile. Il soggiorno per il lungo weekend a La Francesca Resort include tre pernottamenti in appartamenti e villette da due, tre, quattro e sei posti, ed è proposto a partire da 400 euro.
 
 
Per informazioni:
La Francesca Resort
Bonassola (La Spezia)
Tel. 0187.813911
Ufficio Centrale: via San Marco 24 - 20121 Milano
Tel. 02.6575639 Fax 02.6599301

Un italiano su due è infedele al partner



Gleeden.com
Comunicato Stampa
27 Febbraio 2014
 
1 italiano su 2 è già stato infedele al partner
Febbraio 2014. L'infedeltà non è esclusiva dei palazzi del potere... Secondo quanto emerge da un sondaggio IFOP effettuato per l'Osservatorio Europeo dell'Infedeltà di Gleeden.com, il primo sito di incontri extraconiugali pensato dalle donne, i comportamenti extraconiugali sarebbero molto più diffusi di quello che si pensa.
 
L'infedeltà di coppia sempre più diffusa
Secondo i risultati di un recente sondaggio effettuato dall'IFOP per Gleeden.com, in Italia stiamo assistendo a una forte accelerazione dei comportamenti extraconiugali.

Gleeden.com, il primo sito di incontri extraconiugali pensato dalle donne, attento osservatore dei comportamenti in materia di infedeltà, ha voluto saperne di più sul modo in cui l'infedeltà è percepita, praticata e vissuta oggi in Italia e nei principali Paesi europei. Ha pertanto commissionato all'IFOP una grande inchiesta europea* di cui diffonde i risultati in questi giorni.

Sorprendenti e di grande interesse, i dati di questa inchiesta confermano che i comportamenti extraconiugali sono diffusi presso la maggioranza degli italiani.

Oggi, più di 1 uomo su 2 (il 55%) e più di 1 donna su 3 (il 34%) dichiarano di aver avuto un rapporto sessuale con una persona diversa dal partner nel corso della loro vita di coppia.

Se osserviamo i dati nel dettaglio, vediamo che a mettere in atto dei comportamenti extraconiugali sono soprattutto le persone di età più elevata (il 64% degli uomini infedeli ha più di 50 anni) e con maggiore disponibilità di reddito (il 57% appartiene alla categoria professionale dei dirigenti, liberi professionisti e quadri).

Lo studio ci permette di costruire un identikit preciso dell'infedele: apparterrebbe in larga parte alla corrente politica di destra o centro destra (52% dei casi) e abiterebbe principalmente nell'area nord-occidentale della penisola (48%).
 
 
Lungi dal provare senso di colpa in seguito alla loro relazione adulterina, il 73% degli italiani afferma di non sentirsi colpevole, quota che raggiunge l'86% per le donne di 50 anni e oltre.

Il concetto di infedeltà oltre la trasgressione del principio di esclusività sessuale
Se si considera l'infedeltà in modo più ampio rispetto alla semplice trasgressione dell'esclusività sessuale, la proporzione di italiani che mette in atto comportamenti extraconiugali aumenta in modo considerevole.

Partendo dalle forme "secondarie" di infedeltà fisica, notiamo che più di un italiano su 2 (il 59%) e più di un'italiana su 3 (il 38%) affermano di aver baciato sulla bocca una persona diversa dal proprio partner.

Ovviamente, se prendiamo in considerazione le forme di infedeltà "mentale", i punteggi aumentano ancora di più. Più di 3 uomini su 4 (l'87%) e più di 2 donne su 3 (il 69%) hanno sognato di fare l'amore con un'altra persona, mentre il 41% degli italiani afferma di aver fatto l'amore con il partner pensando a qualcun'altro. E sono numerosi (50%) coloro che ammettono di aver flirtato con un'altra persona, mentre il 48% ha già scambiato messaggi a carattere sessuale (ad esempio sms).
 
 
La possibilità di amare il partner pur essendogli infedele
Più di un italiano su 2 (il 59%) ritiene che sia possibile amare il partner pur essendogli infedele, anche se il 39% ammette che dipende dalla situazione. Sono soprattutto le donne a pensarlo (il 41%, percentuale che sale al 51% per le donne di 50 anni e più).

La propensione ad avere un'avventura extraconiugale in totale discrezione
Più di 1 italiano su 4 ammette che si lascerebbe tentare dall'idea di tradire il coniuge, se fosse assolutamente sicuro di non essere scoperto. Tra questi, gli uomini tra i 35 e i 49 anni raggiungono quota 41%.
Potendo concedersi un'avventura extraconiugale in totale sicurezza, il 62% preferirebbe averla con una persona sconosciuta e quindi esterna al circolo familiare e delle amicizie.

Dove comincia l'infedeltà?
Gli italiani sono concordi nell'affermare che oltrepassare il limite "fisico" è sempre da considerarsi infedeltà, soprattutto quando si tratta di avere rapporti sessuali "regolari" (88%), saltuari o casuali (83%) oppure di fare sesso orale (85%) con un'altra persona; anche baciare viene annoverato tra i comportamenti infedeli da parte del 75% degli intervistati.

Le opinioni divergono invece sui comportamenti legati all'infedeltà "mentale" o sentimentale: il 64% degli italiani considera flirtare con un'altra persona una vera e propria infedeltà, mentre per uno su due lo è lo scambio di messaggi a carattere sessuale; per un italiano su due (49%) pensare a un'altra persona mentre si fa l'amore con il proprio partner costituisce un atto equiparabile al tradimento. Gli italiani si dimostrano molto più indulgenti con le fantasie. Solo per il 24% degli intervistati, infatti, sognare di fare l'amore con un'altra persona è comparabile a un atto di adulterio.

È interessante notare che la percezione dell'infedeltà differisce tra uomini e donne, in quanto queste ultime tendono ad avere una visione molto più rigida rispetto agli uomini degli atti che costituiscono infedeltà, soprattutto per tutto ciò che implica un contatto fisico (ad esempio baciare) o il manifestare interesse per un'altra persona, come può avvenire flirtando o scambiando messaggi a carattere sessuale; mentre le donne sono più indulgenti degli uomini sul fatto di sognare di fare l'amore con un'altra persona. Solo il 23% delle donne condanna i sogni erotici del partner, contro il 26% degli uomini.
 
 
La percezione della fedeltà del partner
2 italiani su 5 (il 40%) rispondono di no alla domanda: "Pensate che il vostro partner vi sia sempre stato fedele?".
Tale percentuale è destinata ad aumentare se si analizzano nel dettaglio il sesso e l'età degli intervistati. Sono infatti maggiormente le donne di più di 50 anni (55%) e le donne single (57%) a pensare che il loro partner attuale o passato gli sia stato infedele.
Inoltre, la percentuale cresce considerando le persone che hanno avuto più di 10 partner sessuali (55%) oppure coloro che si dichiarano insoddisfatti o poco soddisfatti della loro vita amorosa (57%) e sessuale (60%).

La possibilità di essere fedeli alla stessa persona
Nonostante i comportamenti extraconiugali siano sempre più diffusi, il 76% degli italiani pensa che si possa essere fedeli alla stessa persona per tutta la vita. Da ciò emerge che la coppia ricopre tuttora un ruolo fondamentale nella società italiana e che una larga fetta della popolazione è propensa a credere all'idea del "vissero per sempre felici e contenti".

Un confronto con gli altri Paesi europei
Rispetto agli altri Paesi europei, l'Italia presenta un tasso maggiore di infedeltà coniugale soprattutto femminile (pari al 34%). L'unica eccezione è rappresentata dalla Germania, dove infedeltà maschile e femminile circa si equivalgono (rispettivamente al 46 e al 43%). Più virtuose le donne in Francia (dove l'infedeltà femminile è al 32%), Regno Unito (29%), Belgio (29%) e Spagna (28%).
 
 
Quando si tratta di definire gli atti che costituiscono adulterio, gli abitanti dei vari Paesi europei non si trovano sempre d'accordo. Se una grande percentuale di italiani (83%) e francesi (84%) condanna la scappatella occasionale del partner, spagnoli, belgi, tedeschi e inglesi (maggiormente gli uomini) si mostrano invece più indulgenti. La Germania è la più tollerante, con i suoi abitanti che nel 25% dei casi non considerano il fatto di avere eccezionalmente un rapporto extraconiugale come un atto di infedeltà.

L'Italia è anche il Paese che condanna maggiormente l'atto di baciare un'altra persona, annoverato tra i comportamenti extraconiugali da parte del 75% degli intervistati. Anche in questo caso la Germania risulta il Paese più indulgente: il 55% non considera il bacio un atto di infedeltà.
Le donne francesi (63%) condannano soprattutto gli scambi di messaggi erotici, mentre i tedeschi (70%) non tollerano che il partner si metta a flirtare con un'altra persona.
 
 
Infine, sono soprattutto gli abitanti del Regno Unito a credere che sia possibile restare fedeli tutta la vita alla stessa persona (risposta "sì" per l'84% degli intervistati); mentre sono in larga parte gli spagnoli a pensare che si possa amare il partner pur essendogli infedele (il 76% degli uomini e il 56% delle donne).

*Inchiesta realizzata tramite questionario autoamministrato online dal 7 al 13 gennaio 2014 su un campione rappresentativo di 4800 persone maggiorenni residenti in Francia, Germania, Spagna, Italia, Belgio e Regno Unito. In ogni paese, il sondaggio è stato realizzato utilizzando un campione di 820 persone, la cui rappresentatività è stata assicurata dal metodo delle quote (sesso, età, professione della persona, regione, stato civile).
Quello che le donne vogliono... Gleeden lo sa!
Gleeden.com è il primo sito di incontri extraconiugali pensato dalle donne. Gleeden riunisce oggi oltre 1,9 milioni di iscritti. Dal team marketing e comunicazione a quello editoriale, passando per il team design, sono le donne a condurre le danze. Circondate inoltre da una cerchia di esperti, autori, sociologi, psicologi che contribuiscono ad una riflessione intorno al tema della libertà di coppia.
 
L'accesso e l'iscrizione al sito Gleeden.com sono completamente gratuiti per gli uomini e le donne.

mercoledì 26 febbraio 2014

Glamour anni '30 alla fiera "Sposi a Villa Moroni - 4a edizione" 9 marzo Stezzano BG



Sposimmagine è lieta di invitare le coppie di futuri sposi a partecipare alla 4a edizione della fiera wedding "Sposi a Villa Moroni", che si terrà a Stezzano BG presso Villa Moroni (Piazza Papa Giovanni XXIII, 6) domenica 9 marzo 2014 dalle ore 10.00 alle ore 19.00 a ingresso gratuito. Affacciata sulla piazza principale del comune di Stezzano, a soli 2 km dal centro di Bergamo (A4 uscita Dalmine) e a pochi minuti da Orio al Serio, l'imponente villa seicentesca dei Conti Moroni ha ospitato in passato personaggi illustri e ancora oggi è una location richiestissima come set di film, spot pubblicitari e servizi fotografici: è facile immaginarsi protagonisti di un ricevimento di nozze in grande stile tra le eleganti sale del pian terreno e il bellissimo parco all'inglese con romantico ruscello e laghetto, che nella bella stagione si presta particolarmente alla celebrazione del rito civile - valido e legale in seguito a un accordo con l'amministrazione comunale - e all'allestimento di matrimoni all'americana. Da pochi mesi inoltre, la fiabesca Torre del Parco affacciata sul giardino ha aperto al pubblico ospitando un servizio di bed & breakfast.
Come di consueto alle fiere Sposimmagine, verrà proposta alle coppie una gamma completa di prodotti, servizi e occasioni per realizzare un ricevimento di nozze di gran gala con l'aiuto di un selezionato staff di artigiani locali e professionisti del settore wedding: dagli abiti da sposa e cerimonia ai servizi foto e video, dagli addobbi floreali all'intrattenimento musicale, dalle bomboniere ai viaggi di nozze, dalle partecipazioni alle auto d'epoca. La 4a edizione della kermesse dedicata al matrimonio vorrebbe ispirarsi al glamour sofisticato dell'età del jazz anni '30, un look tornato in auge dopo il successo planetario del remake del "Grande Gatsby" lo scorso anno, e a questo tema si riferiranno anche le prove di trucco e acconciatura di cui le future spose potranno approfittare gratuitamente nella giornata di domenica 9 marzo, prenotandosi con un sms al 3400877757. In programma anche fotoritratti gratuiti alle coppie di sposi, performance musicali, degustazioni di confetti e aperitivi. La fiera sarà a ingresso LIBERO E GRATUITO, inoltre chi si presenterà all'ingresso con il biglietto di invito da uno degli espositori presenti avrà diritto a speciali omaggi e promozioni.

Le attrici più sexy sono 20enni

Secondo un sondaggio di Aristofonte.com, le donne più sexy
del mondo dello spettacolo sono Emily Bett Rickards (22 anni),
Willa Holland (22 anni), Jennifer Lawrence (23 anni),
Lily Collins (24 anni) e Hayden Panettiere (24 anni)


Quali sono le celebrity preferite dagli italiani? Secondo un recente sondaggio di Aristofonte.com, il portale dedicato alle ragazze in cerca di uomini più grandi e agli uomini maturi desiderosi di trovare una ragazza ventenne, le donne più sexy dello star system sono le ventiduenni Emily Bett Rickards e Willa Holland, entrambe nel cast della serie TV "Arrow", che hanno conquistato il podio con rispettivamente il 26% e il 23% delle preferenze, insieme alla ventitreenne Jennifer Lawrence, protagonista della saga di "Hunger Games", che si posiziona al terzo posto con il 22%.

Aristofonte.com ha intervistato un campione di 1.000 uomini chiedendo loro di scegliere le donne più sexy del mondo del cinema ed ecco così svelati i nomi delle attrici con cui gli italiani avrebbero volentieri una relazione. Tra le altre preferenze espresse dai maschi italiani figurano poi quelle per le ventiquattrenni Lily Collins (10%), protagonista di "Biancaneve" nel film di Tarsem Singh, e Hayden Panettiere,  star della serie TV "Heroes".

«Gli uomini preferiscono una donna più giovane perché -dicono- ci si capisce di più, ci si può confidare e si può costruire una relazione duratura» spiegano i responsabili di Aristofonte.com. E anche le ventenni si sentono attratte dall'uomo maturo.

«Non c'entra il complesso di Elettra, non si cerca un padre, ma qualcuno che ti dia sicurezza. Un uomo più grande è più resistente all'abbandono, non subisce l'innamoramento ma ti sceglie» spiega una delle iscritte al portale Aristofonte.com.

Ma incontrarsi non è così facile nella vita reale, perché spesso si frequentano ambienti diversi. Proprio per questo è nato il portale Aristofonte.com: sul sito è sufficiente registrarsi compilando un semplice form e creare una breve presentazione di se stessi per iniziare.

martedì 25 febbraio 2014

Mamme Caffé in Feltrinelli: "LEGGERE CHE EMOZIONE" con Giorgia Golfetto

  • Mamme Caffé é un ciclo di appuntamenti gratuiti in libreria per neo genitori e bambini ma anche nonni e baby sitter per parlare con gli esperti di pedagogia e buone pratiche familiari.
    Venerdì 28 alla Libreria Feltrinelli di via S. Francesco a Padova ORE 10,30 si parla di Leggere che emozione " con Giorgia Golfetto, dottore di ricerca in Scienze pedagogiche e Membro del coordinamento regionale “Nati per Leggere in Veneto”. Un incontro sul piacere della lettura fin dalla nascita del bambino

    www.leggereperleggere.it/golfetto

    I PROSSIMI APPUNTAMENTI di MARZO     

    RITORNA CINEMAMME AL CINEMA PORTO ASTRA



    OGNI VENERDì ORE 10, BIGLIETTO D’INGRESSO EURO 5,5

  • 7/3   Una donna per amica di Giovanni Veronesi con Fabio De Luigi,Laetitia Casta,Valentina Lodovini,Adriano Giannini
    14/3 Allacciate le cinture di Ferzan Ozpetek con Kasia Smuntiak,Filippo Scicchitano,Carolina Crescentini
    21/3 Supercondriaco di Dany Boon con Dany Boon, Kad Merad,Judit El Zein
    28/3 in via di definizione

    Con il Patrocinio del Comune di Padova – Assessorato alla Cultura e Ufficio Città Sane, Azienda Ospedaliera, Agis Triveneto e Nati per Leggere. Con l’essenziale e prezioso contributo di SocialDent. E l’ indispensabile collaborazione di Tote Adv, Il Mulino a Vento, Cinema Porto Astra, Remedia Internet Emotion Provider,  Feltrinelli

    Trovate gli aggiornamenti sul sito www.cinemamme.net e su FB

     

    Da CITTA’ DELLE MAMME – Padova.

     

    Cinemamme, MammeCaffé e Carrozine Carraresi  sono iniziative dedicate ai neogenitori e ai futuri genitori, pensate come un momento di svago,  informazione, e sostegno. Cinema, incontri in libreria, visite guidate,  insieme ai propri bimbi in età da allattamento, o al pancione,  per ritrovare il piacere di uscire e confrontarsi  con gli altri genitori e con gli esperti.  A disposizione, in ogni sede, fasciatoio,  parking carrozzine, angolo slow food per allattamento.

    domenica 23 febbraio 2014

    Songino" insalata ricca di pro-vitamina A, a misura di mamma




    ---------- Messaggio inoltrato ----------
    Da: d'agata giovanni <dagatagiovanni@virgilio.it>
    Date: 23 febbraio 2014 13:00
    Oggetto: Elogio del "Songino" l'insalata ricca di pro-vitamina A, a misura di mamma
    A: d'agata giovanni <dagatagiovanni@virgilio.it>


    COMUNICATO STAMPA

     

    Elogio del “Songino” l'insalata ricca di pro-vitamina A, a misura di mamma. Il songino è ricca di  nutrienti importanti come la vitamina A, vitamina B, vitamina C e sali minerali come il potassio, ferro e fosforo che la rendono un vero toccasana. Si tratta inoltre di un alimento dalle proprietà rivitalizzanti, emolliente, lassativo, diuretico e depurativo.

     

    Direttamente dalla natura arrivano alcune risposte alla domanda di salute che spesso vengono confortate anche dagli studi della medicina. Esistono, infatti, piante che utilizzate nelle cucine o nelle tradizioni mediche di alcuni paesi anche da migliaia di anni, possono apportare benefici sufficientemente conclamati anche a livello della ricerca scientifica.

    Questa volta, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti, vuol parlare dei benefici ed usi di una pianta, utilizzata nelle diete, Songino il cui nome scientifico è “Valerianella Olitoria”, una verdura dalle foglie molto delicate e utilizzata molto in cucina. In realtà è una vera miniera di vitamine e sali minerali. Per iniziare pro-vitamina A (100 gr di songino coprono il fabbisogno quotidiano), vitamina B9 e C. Contiene calcio e fosforo. Nutriente, vitaminizzante, utile nella stanchezza del cambio stagionale. Questa verdura, ottima per insalate, è maggiormente conosciuta con il nome di Songino anche se tanti i nomi presenti nelle diverse regioni italiane: gallinella, valerianella, formentino, songino, soncino, dolcetta, ecc. Essa va distinta dalla ben più nota Valeriana Officinalis, sua stretta parente, che è la pianta da cui si estrae l’omonimo olio essenziale. L’apporto calorico di questo alimento è molto esiguo: 100 grammi di songino contengono soltanto 20 calorie circa. Tra le proprietà benefiche riconosciute a questo alimento abbiamo: prevenzione dell’anemia, prevenzione dell’arteriosclerosi. Grazie alla sua azione rinforzante dei vasi capillari e nell’agevolazione della circolazione sanguigna essa è consigliabile a tutte le età. Tra le altre virtù possedute abbiamo il suo effetto stimolante delle attività di fegato, reni ed intestino (azione rinfrescante, azione digestiva). Oltre alle proprietà sopra descritte, è utile sottolineare che il songino possiede anche un’azione lassativa, il che la rende particolarmente indicata per tutti coloro i quali soffrono di disturbi legati alla stitichezza. Esso inoltre è un importante diuretico ed possiede proprietà depurative. Questra pianta può essere utilizzata come ingrediente di insalate, si consiglia in genere il consumo crudo perchè le foglie, essendo troppo delicate rischierebbero di appassire velocemente a contatto con fonti di calore. Inoltre l’infuso di foglie di songino, dolcificato con poco miele di tiglio o fiori d’arancio, favorisce il sonno, in particolare dopo una cena pesante. Si mettono 10 foglie per tazza d’acqua bollente, in infusione per 10 minuti. A misura di mamma può diventare addirittura una sorta di rimedio naturale per alleviare i piccoli ma fastidiosi disturbi che spesso si accompagnano alla gravidanza. E per finire è usata per contrastare la cellulite poiché è un piatto dall’alto potere depurativo per l’effetto epatostimolante.

     


    sabato 22 febbraio 2014

    Alluminio nel latte dei bambini. I neonati ingeriscono circa 900 microgrammi di alluminio nel loro latte nel 1° anno d'età

    La polemica nata nel Regno Unito, quando ricercatori britannici hanno scoperto alluminio, potenzialmente neurotossico negli alimenti per lattanti.

    Le associazioni dei consumatori francesi hanno quindi effettuato campionamenti sul latte commercializzato in Francia. E i risultati non sono buoni: oltre la metà dei campioni di alimenti per lattanti conterrebbero il metallo.

    Secondo le associazioni transalpine i tipi di latte per la crescita entro il primo anno d’età avrebbero una media di 153 microgrammi (mcg) di alluminio per litro.

    Con quattro bottiglie di 210 ml al giorno, i bambini ingerirebbero, quindi, 897 microgrammi di alluminio a settimana. La stessa quantità massima è di 198 microgrammi per litro di latte secondo l'età. La conclusione è che i genitori possono stare certi che nel peggiore dei casi, un bambino beve il 32% della dose settimanale tollerabile di alluminio.

    I consumatori francesi hanno notato che le dosi osservate rimangono basse secondo le linee guida europee, ma questo limite di dose è stata fissata per l'intera popolazione. Tuttavia, molti esperti temono che tali valori applicati anche ai bambini piccoli, siano molto dannosi perché i bambini sono più sensibili degli adulti.

    Per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si tratta comunque di dati inquietanti che dovrebbero essere presi in considerazione anche nel nostro Paese ed in Europa da parte delle autorità sanitarie nazionali ed europee e che ci spingono ancora una volta a perorare la causa del consumo del latte materno come fonte migliore per evitare conseguenze pregiudizievoli per i più piccoli.

     


    venerdì 21 febbraio 2014

    Salvamamme: 23/02 Carnevale solidale e per tutte le età


    Carnevale solidale e per tutte le età con Salvamamme e M.G.S.A. Onlus
    Anziani e bimbi si incontrano per festeggiare insieme tra maschere e dolcetti

    E' stato invitato a partecipare l'on. Oscar Tortosa Consiglio Regionale del Lazio


    Domenica 23 febbraio, alle ore 15:00, Salvamamme e M.G.S.A. Onlus insieme per festeggiare il carnevale con gli ospiti dell'Istituto Pubblico di Assistenza e Beneficenza (IPAB) "S. Margherita", centro di accoglienza e di servizio per anziani, in Via di Santa Balbina n. 8, a Roma.

    Un pomeriggio di festa e allegria, con i bambini del Salvamamme che sfileranno con le loro mascherine, per la gioia di tutti i presenti.

    Parteciperanno all'incontro Pasqualina Russo della M.G.S.A. - Movimento Genitrori Soggetti Autistici Onlus, il presidente di Salvamamme, Grazia Passeri, con la preziosa collaborazione di Marzia Giua del RCC ed i volontari. E' stato invitato a partecipare l'on. Oscar Tortosa, Consigliere della Regione Lazio, da sempre vicino alle famiglie ai bimbi ed agli anziani.

    "Solo una società a misura di tutte le età può valorizzare ogni individuo. - Ha commentato Grazia Passeri, Presidente di Salvamamme. - Con questa iniziativa vogliamo regalare un pomeriggio di festa a tutti coloro che troppo spesso vengono lasciati ai margini di una società indifferente. Noi, invece, li vogliamo protagonisti, amati, e, perché no? Strappare anche qualche sorriso".

    M.G.S.A. Onlus, Salvamamme ed RCC ringraziano per la splendida collaborazione, le Suore, l'Amministrazione, la Presidenza ed il personale tutto dell'Istituto.

    Moda etica: nuova collezione primavera/estate Auteurs du Monde Altromercato


    AUTEURS DU MONDE:

    LA NUOVA COLLEZIONE  PRIMAVERA/ESTATE 2014

    DELLA MODA ETICA DI ALTROMERCATO


    Arriva la bella stagione con
    capi, accessori e bijoux realizzati all’insegna
    dell’etica e della sostenibilità.
    Nei negozi Auteurs du Monde, nelle Botteghe Altromercato e da quest’anno anche on line.


    Verona, 21 febbraio 2014 - Colori primari, decisi, accesi. Fibre e materiali naturali, lavorati artigianalmente nel rispetto dell’ambiente e dei diritti di chi li produce e di chi li indossa. Uno stile contemporaneo e creativo. Questi sono gli elementi distintivi della nuova collezione Primavera/Estate 2014 di Auteurs du Monde, il progetto di moda etica di Altromercato, la maggiore organizzazione di Commercio Equo e Solidale in Italia.

    La bella stagione, accompagnata dai suoi toni allegri, sta per arrivare nei negozi Auteurs du Monde, nelle Botteghe Altromercato e, da quest’anno, anche nella Bottega On Line (bottega.altromercato.it). Proposte uniche, preziose e vivaci per arricchire il guardaroba primaverile ed estivo con capi e accessori disegnati dalla stilista Marina Spadafora e realizzati con maestria da centinaia di abilissimi artigiani in molti paesi del mondo (India, Bangladesh, Kenya, Filippine, Mauritius, Vietnam, Thailandia, Etiopia, Egitto, Nepal, Indonesia, Cile, Perù, Ecuador).

    Nuove storie da indossare.  Storie di capi e accessori moda realizzati nel segno dell’etica e della responsabilità.

    La collezione si ispira ai porti di mare, arricchendosi delle forti tonalità laccate delle barche ormeggiate. Rosso, blu, azzurro e bianco per i mesi più freschi. Prendono poi spazio i toni della terra abbracciando colori accesi e sorprendenti dei  giardini tropicali. Il verde brillante e il glicine ci accompagnano verso i colori dei mesi estivi sempre più caldi, dove prevalgono il giallo banana, l’arancio mandarino e il color pepe.
    Il colore si impadronisce dei tessuti di cotone, delle trame della maglieria e delle preziose sete. Stampe artigianali variopinte si fondono ai tessuti a ritmo di samba. Stile e bellezza si mescolano alle lavorazioni tradizionali e alle storie degli Autori del Mondo.


    GLI ACCESSORI

    In tutti gli accessori della nuova collezione si riconosce una forte identità grazie all’unicità del design e all’originalità delle stampe e degli accostamenti di colori. Stole tessute mirabilmente a telaio tutte in filati naturali come cotone, sete, canapa e lino; oppure borse di cotone stampate artigianalmente o ricamate a mano dagli Autori del Mondo.

    È un viaggio tra i continenti, partendo dall’Africa, dove abili artigiani etiopi lavorano tutta la filiera della seta eri; attraversando l’India per ritrovare diverse lavorazioni di sete e tessuti di cotone meravigliosamente stampati o ricamati a mano. Nappa e pelle scamosciata lavorate nel rispetto dell’ambiente e delle persone dal distretto di Calcutta; passando anche per il Vietnam dove viene data vita a borse estive e colorate di fibra intrecciata. Ed infine sari di cotone in mille sfumature di colori e disegni, che vivono una seconda vita in borse e accessori vari.


    I BIJOUX

    Nei bijoux Auteurs du Monde - ideati dalla designer Valentina Follo – respiriamo un’estetica eclettica e multiculturale che racconta le tradizioni ricche di storia di artigiani che vivono in Oriente, America Latina e Africa. Storie di uomini e donne che cercano un riscatto sociale e un lavoro dignitoso.
    Anche qui ritroviamo materiali naturali e sostenibili. Proposte decorate e lavorate artigianalmente nel rispetto dell’ambiente, di chi li produce e di chi li indossa. Veri protagonisti della collezione sono i materiali riciclati (tessuto, corno, plastica e vetro), perché equità e sostenibilità sono le parole chiave di Auteurs du Monde.
    Auteurs du Monde: per una moda all'insegna dello stile e della sostenibilità e nel pieno rispetto dei princìpi del Commercio Equo e Solidale.

    La collezione Primavera/Estate 2014 Auteurs du Monde è consultabile sul sito www.auteursdumonde.it



    AUTEURS DU MONDE. LA MODA ETICA, LO STILE ITALIANO.
    Auteurs du Monde è il progetto dedicato alla moda etica di Altromercato, la maggiore organizzazione di Commercio Equo e Solidale in Italia.  Nato nel 2011, Auteurs du Monde coinvolge oltre 30 comunità di artigiani - prive di un accesso al mercato tradizionale o soggette a sfruttamento commerciale - in Asia, America Latina e Africa. Sostiene i produttori del settore tessile e artigianale attraverso l’importazione di prodotti a prezzi equi che riconoscono, quindi, i costi reali della lavorazione (il più possibile operata in loco) e garantiscono una retribuzione adeguata del lavoro, la formazione tecnica degli artigiani, il supporto finanziario (Auteurs du Monde paga in anticipo il 50% del valore dell’ordine ed il restante 50% all’arrivo della merce) e relazioni di lunga durata. Non ultimo, affianca le comunità di artigiani in progetti di autosviluppo sociale e ambientale.

    Le collezioni Auteurs du Monde si compongono di articoli di abbigliamento, accessori persona e bigiotteria prevalentemente realizzati in materiali naturali come il cotone, la seta, l’alpaca e con una lavorazione artigianale che preserva, reinterpreta e valorizza le tradizioni del luogo di produzione.

    Grazie all’impegno di negozi senza scopo di lucro, diffusi su tutto il territorio italiano, impegnati nella promozione di una moda più giusta e nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica sui temi del mercato tessile, le collezioni Auteurs du Monde stanno riscuotendo un sempre maggiore apprezzamento.

    Per ulteriori informazioni: www.auteursdumonde.it

    giovedì 20 febbraio 2014

    Abiti di lusso: un sogno di molte? Greenpeace: sono pieni di sostanze pericolose

    NUOVO RAPPORTO GREENPEACE SULLE SOSTANZE PERICOLOSE NELL’ALTA MODA: UN LUSSO CHE NON POSSIAMO PERMETTERCI 

     

    ROMA, 20.02.14 – Mentre si apre a Milano la Settimana della Moda, Greenpeace International lancia un nuovo rapporto che rivela la presenza di sostanze chimiche pericolose nei vestiti per bambini di alcuni dei più famosi marchi dell’Alta Moda, tra cui Versace, Louis Vuitton e Dolce&Gabbana.


     

    Le analisi dei capi d’abbigliamento e delle calzature mostrano che le stesse sostanze chimiche pericolose usate dai marchi di grande consumo sono impiegate anche per produrre capi esclusivi dell’Alta moda.


     

    “I marchi dell’Alta moda basano il loro successo sull’esclusività e la qualità dei loro prodotti. Le analisi che diffondiamo in questo rapporto mostrano come stiano deludendo i loro clienti con vere e proprie bugie. E non un problema che interessa solo chi può permettersi questi prodotti di lusso, perché l’inquinamento riguarda ognuno di noi. Sta ora a questi marchi fare chiarezza sull’etichetta “Made in Italy” che esibiscono, ripulire le loro filiere e capire che i loro clienti non si lasciano prendere in giro facilmente” afferma Chiara Campione, responsabile del progetto The Fashion Duel di Greenpeace Italia.


     

    Sono stati testati 27 prodotti di otto case d’Alta moda; 16 di questi (8 dei quali Made in Italy) sono risultati positivi per una o più delle seguenti sostanze chimiche: nonilfenoli etossilati (NPEs ), ftalati, composti perflorurati e polifluorurati, antimonio. La più alta concentrazione di nonilfenoli è stata rilevata in una scarpa ballerina Louis Vuitton fabbricata in Italia e venduta in Svizzera, mentre la concentrazione più elevata di PFCs in una giacca di Versace.


     

    Alcune di queste sostanze, quando vengono rilasciate nei corsi d’acqua durante la loro produzione oppure dai vestiti stessi durante il lavaggio, hanno la proprietà di accumularsi negli organismi viventi e di essere dei perturbatori endocrini.


     

    “Bisogna che i marchi dell’Alta moda tengano fede alla loro reputazione e diventino leader di una moda libera da sostanze pericolose. Assumendo l’impegno Detox per le loro filiere, marchi come Valentino e Burberry hanno già dimostrato che si possono produrre vestiti di lusso senza danneggiare l’ambiente. Cosa aspettano invece Versace, Louis Vuitton, Dior o Dolce&Gabbana?” conclude Campione.


     

    Con l’intento di coinvolgere attivamente piccoli e grandi, Greenpeace ha realizzato un’infografica raggiungibile all’indirizzo http://www.greenpeace.org/italy/it/The-king-is-naked/infograficadetox/?utm_source=Scout&utm_medium=Woman&utm_campaign=home#home

    e intitolata «The king is naked» («Il re è nudo»). È questo il motto della campagna, ripreso dalla favola “I vestiti nuovi dell’imperatore”. Il re, però, non è un uomo ricco e sciocco, ma un accorto bambino che rifiuta di indossare capi di alta moda apparentemente straordinari, ma in realtà infestati da sostanze tossiche. Greenpeace fa parlare un bambino perché con la sua innocenza e sincerità faccia aprire gli occhi agli adulti: genitori e amministratori delegati delle grandi aziende di moda.

     

    Sono venti le aziende che hanno sottoscritto finora l’impegno Detox di Greenpeace, con l’obiettivo di assicurare la trasparenza della filiera, richiedendo ai propri fornitori di pubblicare i dati sugli scarichi delle sostanze chimiche pericolose e azzerare gli scarichi di sostanze chimiche pericolose entro il 2020. 


     

    Leggi il rapporto “Piccola storia di una bugia fuori moda”:

    http://www.greenpeace.org/italy/it/The-king-is-naked/?utm_source=Scout&utm_medium=Woman&utm_campaign=home#home

     

    Hanno sottoscritto l’impegno Detox: Nike, Adidas Puma, H&M, M&S, C&A, Li-Ning, Zara, Mango, Esprit, Levi's, Uniqlo, Benetton, Victoria's Secret, G-Star Raw, Valentino, Coop, Canepa, Burberry e Primark.

     

     


    Disclaimer

    www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


    Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


    L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


    Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


    Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





    Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






    CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




    indirizzo skype: apietrarota



    CONTATTI