CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




L'informazione al Femminile

Cerca nel blog

venerdì 17 novembre 2017

DONNE PUBBLICITA’, WEB, TV: IMMAGINI AMICHE contro sessismo. Finalisti ED. NAZIONALE. SYUSY BLADY MADRINA

VII EDIZIONE PREMIO IMMAGINI AMICHE
PUBBLICITA', WEB, TV, SCUOLE: UDI PREMIA LE AMICHE DELLE DONNE 
Syusy Blady madrina contro stereotipi e sessismo. 

Vincitori a Ferrara il 20 novembre

A Ferrara la VII edizione del Premio nazionale Immagini Amiche, ispirato alla risoluzione del Parlamento Europeo contro il sessismo in programmi tv, pubblicità e web. 

Finalisti per questa edizione RingoTampaxIndesit per la categoria pubblicità in Tv; la pagina Facebook ufficiale di Bebe Vio, la campagna Mom's don't Quit e la campagna Microsoft MakeWhatsNext: cambia le carte in tavola per la categoria web; Stasera Casa MikaCandice Renoir e Di padre in figlia per i programmi televisivi. I vincitori indicati dalla Giuria di Qualità con esperti ed esperte e da quella studentesca, saranno svelati nella Cerimonia di premiazione al Teatro Comunale C. Abbado il 20 novembre dalle ore 10.00. Madrina d'eccezione Syusy Blady.

"I mezzi di comunicazione fingono di condannare i comportamenti sessisti, ma è una finta funzionale a rendere i programmi che vengono proposti  ancora più spettacolari, ciò accade per i fatti più eclatanti come i femminicidi, ma c'è una discriminazione più dilagante, pericolosa e sottile, che non ha eguali nelle tv europee. Anche nelle trasmissioni d'informazione dove, in molti casi, la giornalista a fianco del giornalista ha soprattutto una funzione decorativa, facendo intendere che poco importa la sua reale competenza. Questo rimanda l'idea che le donne siano inadeguate e non solo al mezzo televisivo – denuncia Syusy Blady, o Maurizia Giusti - non è più e non è mai stata una questione di capacità, abbiamo dimostrato in mille modi che siamo in grado di gestire qualsiasi competenza: il problema è che le scelte si fanno con una logica fallica, ma le logiche del fallo non può che fallire, come dice la parola stessa! Dovremmo opporre a questa vecchia logica, che non funziona neppure per gli uomini, ormai, una logica diversa, femminile che ci faccia uscire dagli schemi di violenza prevaricazione gerarchia e impotenza inadeguati a risolvere per il meglio i problemi della nostra epoca. Per questo è importante far vedere le cose da un altro punto di vista, creare un altro paradigma, e il femminile può farlo".

Questa VII edizione, patrocinata dal Miur, ha visto la più alta partecipazione mai registrata dal Premio: oltre una quarantina le scuole che hanno inviato segnalazioni ed elaborati in modo omogeneo sia come copertura – dalle scuole primarie agli istituti superiori- sia come provenienza da tutta Italia. Un premio speciale sarà infatti dedicato alla scuola distintasi per lavori volti al rispetto dell'immagine femminile. Una ulteriore menzione speciale sarà attribuita a #MettiamoceloInTesta, la campagna di accesso all'istruzioni per rifugiati/e presentata da UNHCR. In anteprima nazionale anche il Manifesto di Venezia per il rispetto e la parità di genere, di Cpo Fnsi, Cpo Usigrai e associazione GiULiA. 

"Quando abbiamo dato vita a questo premio, sette anni fa - dichiara la Presidente del Premio, Daniela Brancati - eravamo nel pieno di una forte indignazione La situazione di certo è molto migliorata e qualche merito lo abbiamo avuto anche noi, non invocando censure improponibili, né limitandoci ad additare pratiche negative. Piuttosto dimostrando con esempi di successo che una diversa comunicazione è possibile, che coniugare efficacia della comunicazione e responsabilità sociale si può. Che non serve mortificare le donne per farsi ascoltare e che probabilmente consumatori e consumatrici possono riconoscersi maggiormente nella riproposizione di modelli più aderenti alla complessità della società. Prova ne sia che grandi marchi internazionali ormai adottano storie e racconti assai corretti".


La mattinata di premiazione sarà condotta da Dalia Bighinati, Direttrice Telestense, alla presenza delle promotrici nazionali Vittoria Tola, Responsabile nazionale UDI e Daniela Brancati, Presidente del Premio, del sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, del vice sindaco e assessore P.O. Massimo Maisto, dell'assessora Pubblica Istruzione e Scuola Cristina Corazzari. Sarà inoltre presente il comunicatore Luca Targanota personalità ferrarese. In platea personalità politiche nazionali ed europee assieme ad alunni e alunne delle scuole ferraresi.
Studenti e studentesse ferraresi saranno protagonisti. Orchestra e coro della scuola primaria G. Pascoli e secondarie M. M. Boiardo, T. Bonati e F. De Pisis, diretti dal Maestro Claudio Miotto, apriranno la 7° edizione. Il Liceo Scientifico "Roiti" realizzerà le riprese; ragazze e ragazzi dell'Istituto "G. Carducci" accoglieranno in sala gli ospiti e le allieve del Conservatorio "G. Frescobaldi", An Eunsaem e Natalia Abbascià al violino e Marta Fergnani alla viola, saluteranno con un trio d'archi in chiusura il pubblico costituito in grandissima parte dalle classi degli istituti ferraresi. Gli allievi dell'Istituto alberghiero "Vergani" ospiteranno nella loro sede organizzatrici ed organizzatori dell'evento.

"Stampa e televisione, ma ancor più spot e pubblicità, spesso tendono a riproporre e perpetuare pregiudizi e distorsioni che è cruciale saper riconoscere e correggere - ha detto Vittoria TolaResponsabile nazionale UDI - resta da fare ancora molto lavoro di sensibilizzazione ed educazione che deve partire in primo luogo da adulti/e e insegnanti che nelle scuole devono saper coinvolgere ed indirizzare ragazzi e ragazze, per arrivare ai media e alla politica, perché la battaglia culturale contro gli stereotipi di genere si può vincere con una sinergica alleanza fra generazioni nei diversi ambiti: l'adesione sempre più ampia di scuole, Comuni ed istituzioni ci fa ben sperare".


L'iniziativa è promossa da UDI e patrocinata dalla Presidenza del Parlamento Europeo, dal Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla Camera dei Deputati, e dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Comune di Ferrara, Federpubblicità. Media partner Telestense.



--
www.CorrieredelWeb.it

RINGIOVANIMENTO INTIMO CON LA DERMOCOSMETOLOGIA E L’ACIDO IALURONICO. I consigli della dermatologa per il ringiovanimento intimo: essere in forma in tutti gli aspetti della propria vita senza l'intervento del chirurgo è la nuova frontiera del benessere

RINGIOVANIMENTO INTIMO CON LA DERMOCOSMETOLOGIA E L'ACIDO IALURONICO

I CONSIGLI DELLA DERMATOLOGA MADDALENA MONTALBANO PER ESSERE IN FORMA SOTTO TUTTI GLI ASPETTI DELLA PROPRIA VITA INTIMA E SENZA INTERVENTO CHIRURGICO

Milano, novembre 2017. La donna occidentale del terzo millennio vive più a lungo di qualsiasi altra donna prima di lei e, soprattutto, è chiamata a interpretare attivamente differenti ruoli, sia dal punto di vista professionale che famigliare. Per questa ragione deve sempre essere dinamica, efficiente e rimanere il più possibile giovane e attiva. Senza dimenticare il fatto di essere attraente, un aspetto che non riguarda solo il coté fisico esteriore del viso e del corpo ma anche e soprattutto quello della sua intimità.

Nel corso della vita anche l'apparato genitale femminile subisce dei cambiamenti funzionali e strutturali spesso notevoli: dall'adolescenza alla maturità sessuale fertile, passando attraverso gravidanze, parto sino alla fase del climaterio e della menopausa. Queste modificazioni, meno percepibili e lente durante la fase fertile, si enfatizzano nella menopausa a causa della riduzione degli ormoni estrogeni.

Cosa succede, nello specifico? Si riduce il turgore della zona vaginale, viene meno l'elasticità, si nota l'imbrunimento delle mucose, la disidratazione e la secchezza: in sintesi, si assiste al fenomeno dell'invecchiamento come avviene in qualsiasi altro distretto corporeo. A questo fenomeno fisiologico si associano anche ulteriori eventi concomitanti come, per esempio, pregresse cicatrici da episiotomia durante il parto e fessurazioni vaginali post parto che determinano progressivamente dolori durante il rapporto sessuale e che causano una vita intima difficoltosa.

"4 donne su 10 nel corso della loro vita soffrono di discomfort intimo ma solo una piccola percentuale si rivolge allo specialista per chiedere un aiuto" nota Maddalena Montalbano, medico dermatologo e specialista in medicina estetica a Milano. "Oggi la medicina estetica può dare un soddisfacente miglioramento sia estetico che funzionale della zona genitale: l'approccio è mininvasivo nell'area vulvare e perineale e si avvale di tecniche ambulatoriali e domiciliari".

Lo studio del dermatologo diventa così un punto di riferimento per prendersi cura di sé e per riappropriarsi di una vita intima soddisfacente sotto ogni punto di vista con una serie di trattamenti ad hoc che portano dei risultati garantiti sin da subito.

Come? Innanzitutto l'aspetto morfologico della zona intima si può migliorare con infiltrazioni di acido ialuronico per rimodellare le grandi labbra e ridonare idratazione ed elasticità, ridurre la tensione e alleviare i sintomi correlati all'atrofia cutaneo –mucosa- vulvo vaginale con miglioramento della sensibilità e, di conseguenza, della vita sessuale.

I risultati di questa procedura sono molto apprezzati dalle pazienti che ritrovano un benessere a livello genitale- anche esteticamente gratificante - e un relativo innalzamento della qualità della vita in generale, accompagnata da una aumentata autostima nella vita di relazione e da una riduzione dei sintomi correlati all'invecchiamento.

Ma per le donne che non hanno il coraggio o la possibilità di affrontare una decisione ambulatoriale ecco che la dermocosmetologia ha messo a punto un prodotto domiciliare in forma di gel intimo, tonificante e rassodante dalla texture fresca, fluida e di rapido assorbimento, formulato per contrastare la perdita di tono della zona genitale esterna e della zona vulvo – perineale. Il gel contiene fattori di crescita cellulare che sintetizzano il collagene e aumentano l'elastina; inoltre ha al suo interno l'acido ialuronico per l'idratazione, la vitamina E, l'olio di rosa mosqueta e l'olio di vinaccioli, tutti elementi antiossidanti ed naturalmente efficaci contro l'invecchiamento.

"La medicina estetica dell'intimo e la terapia domiciliare hanno un impatto positivo sulla qualità della vita e sull'autostima di molte donne: il benessere psico-fisico nella sua totalità non è più un tabù ma, anzi, una necessità" conclude la dottoressa Montalbano.
Quindi, perché non approfittarne quando necessario?

Copyright © www.CorrieredelWeb.it

giovedì 16 novembre 2017

Cucina: Bimby, oltre 1 milione di Cook-Key vendute, parole d'ordine innovazione e gusto in oltre 30 anni di storia



BIMBY®, oltre 1 milione di cook-key®  vendute, parole d'ordine innovazione e gusto in OLTRE 30 ANNI di storia

Un anno fa arrivava Cook-Key®, l'unione perfetta tra alta tecnologia e oltre 20.000 ricette Bimby® per tutti i gusti
Milano, 16 novembre 2017 – C'è aria di festa in casa Bimby®: Cook-Key®, l'accessorio che consente di connettere – tramite WiFi – Bimby® TM5 con la piattaforma di ricette Cookidoo®, compie un anno.

Da quando è nata, Cook-Key® ha fatto registrare numeri da record: oltre 1 milione di device sono stati venduti e la piattaforma Cookidoo® ha fatto registrare più di 3 milioni di utenti.

Non solo infatti gli utenti Bimby® possono contare sull'eccellenza di un robot da cucina multifunzione leader della sua categoria, ma anche su un patrimonio di oltre 20.000 ricette (3.500 solo in Italia) messe a punto da un team dedicato che si occupa di creare e testare preparazioni dal risultato garantito al 100%.

Ricette perfettamente calibrate e deliziose che rispondono alle esigenze di varietà e gusto degli utenti Bimby® che, con l'arrivo di Cook-Key®, possono avere a disposizione i loro piatti preferiti direttamente sul touch screen di Bimby® TM5.

"I numeri di Cook-Key® a distanza di un anno dal suo lancio testimoniano un'esigenza sempre più diffusa di semplificare e velocizzare il modo di vivere la cucina, mantenendo gusto e sapore" dichiara Alessandra Cattaneo, Direttore marketing di Vorwerk Contempora, "Bimby® proseguirà il suo percorso orientato a regalare ad ogni cucina un'esperienza di gusto a 360 gradi,  grazie all'impegno costante nello sviluppo, con continui aggiornamenti  ideati su misura del cliente, come Cook-Key®".

Ricerche recenti ci raccontano di un dialogo sempre più fitto tra il vivere domestico e le nuove tecnologie[1], e anche il mondo della cucina è oggi fortemente condizionato dalle innovazioni tech. L'arrivo di Cook-Key® ha rappresentato una tappa significativa per l'affermarsi dell'Internet of Things nelle cucine degli italiani, favorendo le sperimentazioni culinarie e l'esplorazione del mondo del gusto.

Rendere sempre più smart l'approccio alla cucina ed esaltare l'esperienza del gusto è un approccio che da sempre caratterizza la storia di Bimby® e che rappresenta anche il criterio con cui il marchio guarda al futuro, alla vigilia dei suoi primi 40 anni di storia.





[1] Fonte: Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano



Crisi di coppia? Check-up gratuito in tutta italia sull’armonia della relazione, in compagnia di oltre 300 psicologi professionisti

CRISI DI COPPIA? CHECK-UP GRATUITO IN TUTTA ITALIA SULL’ARMONIA DELLA RELAZIONE, IN COMPAGNIA DI OLTRE 300 PSICOLOGI PROFESSIONISTI

È in corso, sino a fine novembre, la decima Campagna Nazionale di AAF – Associazione Aiuto Famiglia Onlus
Può capitare che una qualsiasi relazione possa subire contraccolpi. Succede a chiunque: marito e moglie, conviventi, fidanzati. Prima che gli ostacoli che si ergono nel corso di una storia amorosa diventino insormontabili e compromettano irreparabilmente il rapporto, è bene cercare una soluzione.
AAF - Associazione Aiuto Famiglia Onlus, che nasce per aiutare le coppie e i componenti dei nuclei familiari a ritrovare la giusta intesa, è alle prese con la decima Campagna Nazionale “Alla ricerca dell’armonia nella coppia”. 

Sino alla fine di novembre tutti coloro che avvertono difficoltà con il proprio partner o la propria partner hanno infatti la possibilità di ricevere assistenza da un esperto, interamente a titolo gratuito.

Il sostegno offerto da AAF - Associazione Aiuto Famiglia Onlus, in collaborazione con oltre 300 psicologi distribuiti in ogni provincia italiana, si struttura in due parti: la prima fase riguarda la compilazione separata per entrambi i membri della coppia di un questionario on-line composto da domande chiuse e aperte; la seconda fase, una volta raccolte le risposte, consiste in un colloquio di restituzione da compiere in riservatezza con lo psicologo scelto che, a partire dai risultati emersi dal test, ascolta le problematiche e orienta la coppia verso possibili soluzioni. 

In quel contesto, si possono inoltre scoprire i punti di forza della relazione, gli aspetti positivi che il più delle volte non vengono considerati e le qualità che sfuggono. Vengono altresì individuati quei punti di debolezza, generalmente più visibili e conosciuti, su cui concentrare il lavoro.

«Sono oltre 2mila le persone che dalla nascita dell’Associazione decidono di avvalersi di un sostegno nella sfera relazionale - spiega Aldo Vincenzo Delfino, presidente di AAF -. Accade spesso che si rivolgano a noi nel momento in cui il rapporto raggiunge l’apice della crisi. A quel punto, il margine di intervento si riduce. Quello che consiglio - prosegue - è di non aspettare l’ultimo minuto. Non appena si avvertono criticità, di qualsiasi natura e anche di lieve entità, è fondamentale contattarci. Più si è tempestivi e maggiori sono le strade percorribili per salvare il rapporto».

Per ulteriori informazioni, avere accesso al questionario e conoscere gli psicologi aderenti alla campagna “Alla ricerca dell’armonia della coppia”, consultare il sito web: www.aiutofamiglia.org 

Qui di seguito il link su YouTube per visionare il filmato realizzato in occasione della campagna 2017: 
https://www.youtube.com/watch?v=wcY1ihxk3vY

Il presidente Aldo Vincenzo Delfino

Turismo e benessere: stimolare il metabolismo per dimagrire davvero: a Villa Eden di Merano (BZ) prova il trattamento biotermico



 Stimolare il metabolismo per dimagrire davvero: a Villa Eden di Merano (BZ) prova il trattamento biotermico
In una settimana si ritrova il ritmo giusto per la funzionalità degli organi

Superfood, cibi dimagranti, controllo degli abbinamenti a tavola… ma perché io non mangio quasi nulla e il mio peso non cala, mentre la mia amica si concede ciò che vuole e mantiene un fisico asciutto e scattante? Tutta colpa (o merito) del metabolismo

Il delicato equilibrio che fa sì che gli alimenti si trasformino in energia, e non in grasso, e che consente di sentirsi bene e in forma. Per una serie di disfunzioni, cambiamenti di stile di vita o con l'età, può capitare che il nostro metabolismo diventi "pigro", che non riusciamo a smaltire ciò che mangiamo e che inevitabilmente ciò si traduca in accumuli nei punti critici della silhouette. 

La dieta del metabolismo prende in considerazione diversi aspetti: l'orario in cui si assumono i diversi pasti, l'attività fisica da fare al risveglio, la durata del sonno. 

L'idea di Villa Eden Leading Park Retreat di Merano (BZ) è quella di agire alla radice, stimolando il metabolismo con il trattamento biotermico. Si tratta di un procedimento che utilizza un'apparecchiatura che aumenta – in modo assolutamente naturale e indolore - la temperatura interna del corpo, stimolando il corretto funzionamento delle cellule. 

Il principio su cui si basa è il rapporto elettrico tra l'esterno e l'interno delle cellule: riportarlo a livelli normali significa ripristinare lo scambio naturale. 

La sua applicazione nel riequilibrare il metabolismo si concentra sugli organi principali predisposti al dimagrimento come fegato, reni, pancreas e tiroide. 

Per le donne a volte il sovrappeso è determinato anche da disfunzioni ormonali, quindi il trattamento si rivolge anche alle ovaie. 

Naturalmente il procedimento è preceduto da diagnostica tomografica e valutazione della composizione corporea, in modo da massimizzarne l'efficacia e riportare gli organi a una corretta funzionalità. 
Il costo del trattamento è di 115 euro per una seduta da 55 minuti. 

A Villa Eden Leading Park Retreat si ritrova la forma in armonia, senza rinunciare al gusto, e imparando a prendersi cura del proprio benessere psicofisico.

Per informazioni:
Villa Eden Leading Park Retreat
via Winkel  68/70
39012  Merano (BZ)
Tel. 0473.236583



Ricomincio da me: una donna in carriera. Nasce Turin Business Network Donna Italia


Immagine

È nato TBNDonna Italia, servizio di supporto per tutte le donne per gestire al meglio la propria vita professionale e familiare

Si parte il 16 novembre a Torino con il workshop gratuito

“Ricomincio da me: una donna in carriera”.

Turin Business Network Donna Italia è una nuova organizzazione che ha come suo principale obiettivo quello di diventare, partendo da Torino, un reale servizio di supporto per tutte le donne d'Italia che, mamme e non, libere professioniste in attività o con il sogno di diventarlo, lavoratrici dipendenti o a progetto, artigiane o impiegate, sentano la necessità di trovare e ricevere quell'efficace sostegno per orchestrare al meglio la propria vita professionale e insieme familiare, in un momento particolarmente impegnativo della propria vita. 

La nascita di un figlio, per esempio, come qualsiasi altro evento importante, può essere vissuto da molte donne come un vero e proprio tsunami che arriva, travolge, spazza via ogni certezza e spesso non ha solo risvolti positivi.

Sapere, quindi, di poter contare su un gruppo di donne e su un network di professioniste che danno e vogliono continuare a dare la giusta rilevanza alla realizzazione di sé e alla propria identità professionale e che non vogliono smettere di pensare al raggiungimento dei propri sogni, credo che sia ciò di cui molte di noi ha bisogno”commenta la fondatrice di Turin Business Network Donna, Silvia Orlando De Martin, da sempre attiva nel campo della comunicazione.

Turin Business Network Donna Italia è solidarietà tra donne, sostegno, amicizia, condivisione e scambio di esperienze di vita e di professionalità, attraverso l’organizzare di appuntamenti e incontri periodici a tema; è comprensione, analisi e acquisizione, attraverso momenti informativi e formativiÈ “cura” dell’essere prima di tutto donne, ed è cooperazione alla realizzazione di sogni e progetti attraverso il dialogo, il confronto e contaminazione.

Turin Business Network Donna Italia è questo e ha il desiderio di diventare molto altro ancora, perché sono fermamente convinta che una donna non debba mai sottovalutate l'importanza della realizzazione di sé, essa è fondamentale per essere delle donne e delle mamme felici - aggiunge Silvia Orlando De Martin -. Coltivare i propri sogni e farsi ispirare è il solo modo per sentirsi davvero vive”.

Si parte con l’iniziativa #IOVOGLIOLALUNA e con il workshop gratuito “Ricomincio da me: una donna in carriera” rivolto a tutte le donne che vogliono rimettersi in gioco, sia a livello personale che professionale. Il workshop si terrà giovedì 16 novembre (dalle ore 18.30 alle ore 20.30) e sarà tenuto dalla dott.ssa Emanuela Barreri, Psicologa del Lavoro e delle Organizzazioni, presso lo studio Oltre il Dato - Studio Barreri & Studio Mariotti di via Cibrario 6 a Torino.

Chi è Emanuela Barreri? “Sono psicologa del lavoro e delle organizzazioni nonché commercialista. Attualmente mi occupo di formazione accompagnata al cambiamento, analisi organizzative e dinamiche relazionali all’interno delle organizzazioni. L’esercizio della professione di commercialista da più di vent’anni integrata con l’esercizio della professione di psicologo del lavoro mi consentono di avere un approccio multidisciplinare che supporta la crescita delle persone e dei gruppi sotto il duplice aspetto, tecnico e umano”.

Il workshop è il primo di una serie di incontri, sia gratuiti sia a pagamentocaratterizzati da contenuti di alto livello in un contesto attento ai rapporti umani e propone una riflessione sulla difficoltà che spesso le donne incontrano in momenti particolarmente impegnativi della propria vita. 

La nascita di un figlio, ad esempio, o la perdita di un lavoro possono essere vissute da molte di noi come una rivoluzione. 

La quotidianità viene destabilizzata e si fa fatica a conciliare la nuova condizione con le proprie aspirazioni personali. 

Partendo dall’analisi dei cambiamenti che intervengono in questi casi, verranno esplorate le insicurezze e le preoccupazioni che spesso possono insorgere e verranno stimolate le capacità di autorealizzazione e affermazione.

I posti disponibili per il workshop gratuito “Ricomincio da me: una donna in carriera”sono dieci e verranno assegnati alle prime dieci richieste di partecipazione ricevute all’indirizzo silviaorlando@tbndonna.it, specificando nome, cognome e un contatto telefonico.

#IOVOGLIOLALUNA

Per maggiori informazioni: www.tbndonna.it


Copyright © www.CorrieredelWeb.it 

sabato 11 novembre 2017

Donne e Lavoro: DATA4 CONSOLIDA LA PROPRIA CRESCITA CON LE NOMINE DI CAROLE MARÉCHAL, SEGRETARIO GENERALE, E DI MARIE CHABANON, VICE DIRETTORE TECNICO


Con l'inserimento di due profili di alto livello nelle aree legale/governance e tecnica, DATA4, specialista europeo nel data hosting ultrasicuro e iperconnesso, conferma la propria strategia che punta all'espansione sui mercati internazionali.

Si tratta di Carole Maréchal, nominata Segretario Generale con la responsabilità del servizio legale, organizzazione, governance, compliance e certificazioni della società e di Marie Chabanon, nuovo Vice Direttore Tecnico del Gruppo che si occuperà di gestire i team di tecnici, supervisionare lo sviluppo delle infrastrutture e garantire la qualità dei partner e dei servizi associati.

In uno scenario che vede DATA4 in costante crescita e che già nel 2016 aveva sensibilmente aumentato la propria offerta commerciale e raddoppiato il numero di clienti serviti, Carole Maréchal dovrà apportare il proprio contributo nel rafforzare il percorso di espansione della società fondato sullo sviluppo di nuovi servizi e sulla crescita della quote di mercato sia in Europa che nel resto del mondo. 

Tra i  compiti del nuovo Segretario Generale, dunque, il consolidamento  della governance europea della società, ma anche il rafforzamento della struttura legale e della modalità di gestione dei rischi e messa in conformità rispetto agli standard del settore. Sarà inoltre garante del miglioramento della qualità del gruppo, della conferma delle certificazioni acquisite e dell'applicazione di quelle nuove.

Carole Maréchal, laureata in proprietà letteraria, artistica e industriale all'Università Assas Paris II, possiede oltre diciotto anni di esperienza nel settore delle nuove tecnologie durante i quali ha sviluppato un approccio trasversale del lavoro di giurista.

"Il settore dei data center è uno dei pilastri dell'economia digitale e, di conseguenza, la sua crescita accelera di pari passo con la trasformazione digitale che ha conseguenze in tutti i settori. Per raccogliere questa sfida cruciale dobbiamo circondarci solo degli esperti migliori.
Carole Maréchal, che siamo lieti di accogliere fra le nostre fila, rafforzerà la politica legale di DATA4 e sosterrà concretamente lo sviluppo di tutto il gruppo", ha affermato Olivier Micheli, Amministratore delegato di DATA4.

La nomina di Marie Chabanon a Vice direttore Tecnico è finalizzata invece a rafforzare la direzione tecnica del gruppo.
Questa nuova nomina avviene in un contesto di profonda trasformazione del mercato e di ampio sviluppo dei cosiddetti data center di "colocation", che rappresentano per le aziende il luogo ideale in cui operare la propria trasformazione digitale.

"Il crescente impiego del cloud ha profondamente e rapidamente fatto evolvere gli usi e le aspettative dei nostri clienti finali. Contemporaneamente il contesto economico e sociale in cui ci muoviamo - per vincoli di mercato, normativi o legati alla sicurezza - fa sì che i clienti richiedano costantemente una crescente eccellenza operativa, innovazione e automazione, senza tuttavia far venire meno il bisogno di prossimità. Per queste ragioni mi impegnerò a curare le esigenze specifiche di ognuno dei nostri clienti in modo da fornire loro un livello di servizio e assistenza personalizzato", ha commentato Marie Chabanon che risponderà funzionalmente al Direttore Tecnico Jacques Durand.

Marie Chabanon, che ha conseguito una laurea in Ingegneria Civile all'INSA di Lione e un MBA in Management, ha maturato oltre 15 anni di esperienza nel project management in vari settori e per diverse aziende di fama internazionale per poi approdare ad APL, società attiva nel mercato dei data center e dell'hosting IT. 

Nell'ambito dei suoi nuovi incarichi, il neo Vice Direttore Tecnico garantirà gli impegni presi da DATA4 in termini di efficienza energetica e sicurezza fisica e logica dei dati ospitati per conto dei clienti e il rispetto dei numerosi requisiti e dei vincoli normativi.

"Oltre alle infrastrutture tecniche evolute e performanti di cui disponiamo, Marie Chabanon rafforza ulteriormente la direzione tecnica del gruppo che sta attraversando una fase di sviluppo molto importante. Il suo compito sarà quello di aiutare i vari team a prepararsi a raddoppiare di dimensione entro il 2021 e ad accentuare ulteriormente l'orientamento del gruppo verso i servizi", ha sottolineato Olivier Micheli.



A proposito di DATA4
DATA4 è un operatore europeo di data center. Il Gruppo dispone di terreni per 120 ettari e conta su una riserva di potenza di 178 MW che le consente di proseguire l'espansione per soddisfare la crescente domanda dei suoi clienti. DATA4 si rivolge agli operatori cloud, alle società di servizi digitali e alle grandi e medie imprese.
DATA4 gestisce complessivamente 17 data center proprietari che coprono 31.000 m² di sale IT per una potenza pari a 50MW nei tre campus di Milano, Lussemburgo e Paris-Saclay. L'azienda finanzia, progetta, costruisce e gestisce i propri data center per fornire ai clienti soluzioni di hosting di dati scalabili, ad alte prestazioni e sicure.
Nel febbraio 2017, DATA4 ha lanciato il suo "Digital Hub", una piattaforma di servizi per facilitare lo sviluppo dell'hybrid IT dei suoi clienti. La piattaforma collega, grazie a servizi di accesso diretto e sicuro, le aziende a ecosistemi cloud e Internet a livello globale.



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *